Polpettine di baccalà fritte

Le polpettine di baccalà fritte sono un antipasto o finger food. Un piatto molto semplice e veloce da preparare ma che vi farà fare un figurone. Sicuramente lo potete inserire in un menù natalizio o semplicemente per qualche occasione particolare. Il baccalà è una specie particolare di merluzzo che viene conservato a lungo grazie al metodo della salagione. Di conseguenza vi consiglio di metterlo a bagno con acqua fredda almeno tre giorni prima, cambiando l'acqua 4-5 volte al giorno. Questo pregiato pesce si presta bene anche ad altre preparazioni, vi suggerisco questa mia ricetta con il baccalà 

Ingredienti

  • N 1 filetto di baccalà
  • 1 litro di latte fresco intero
  • sale e pepe q.b
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 50 g parmigiano reggiano

Per la frittura

  • pane grattugiato q.b.
  • uova q.b.
  • 2 litri di olio di arachidi

Procedimento

Per preparare le polpettine di baccalà fritte iniziare a mettere a mollo lo stoccafisso qualche giorno prima. Successivamente asciugare bene con un panno, adagiare su un tagliere e con l'aiuto di un coltello per sfilettare separiamo la carne dalla pelle. A questo punto tagliarlo a pezzetti e sistemare in una bacinella.

Polpettine di baccalà: la cottura 

In un pentolino di acciaio verasare il latte fresco intero insieme ai pezzetti di baccalà. Cuocere per circa 20 minuti, scolare bene conservando un po di latte caldo che ci servirà successivamente per formare le nostre polpettine. Con un frullatore ad immersione, frullare il pesce aggiungendo il tuorlo d'uovo e il parmigiano reggiano. Se l'impasto risultasse troppo bagnato potete aggiungere del pan grattato per asciugare. Aggiustare infine di sale e pepe ed iniziare a formare delle polpettine di piccole dimensioni fino a terminare l'impasto. In una bacinella battere le due uova e in un'altra bacinella versare il pan grattugiato, adesso si può procedere alla classica panatura passando le polpettine di baccalà prima nell'uovo e poi nel pane grattugiato, ripetere il procedimento fino al termine delle polpettine.

In una pentola in ferro o in ghisa versare i due litri di olio di arachidi e portare alla temperatura di 180 °C. Quindi iniziare a friggere le polpettine un po per volta adagiandoli in una teglia con della carta assorbente. Finita la fase della frittura servire le polpettine di baccalà fritte ben caldi formando una piramide (vedi foto) e buon appetito!

Polpettine di baccalà fritte: i consigli dello Chef

Potete accompagnare le polpettine fritte con una salsa a vostro piacimento. Nell'impasto delle polpettine potete aggiungere del prezzemolo tritato o della buccia di limone per dare un tocco particolare.

Se vi è piaciuta questa ricetta provate anche: millefoglie di patate e baccalà

Nessun commento ancora

Lascia un commento