Baci di dama

I baci di dama sono un dolce tipico del Piemonte e più precisamente di Tortona. E' un dolce nato circa cento anni fa e deve il suo nome alla forma che ricorda le labbra di una dama. I baci di dama sono a base di zucchero, burro, farina bianca e farina di nocciole. Sono facili da preparare e potete farcirli a vostro piacimento. Io li preferisco alla nutella o con la crema pasticcera (seguendo la mia ricetta). Quelli tradizionali sono farciti con il cioccolato fondente. Ottimi per colazione o merenda e soprattutto per accompagnare il the o il caffè.

 

Ingredienti

  • zucchero semolato 500 g
  • burro 500 g
  • farina bianca 500 g
  • farina di nocciole 500 g

Procedimento

Per preparare i baci di dama, iniziare versando in una ciotola di plastica il burro morbido, incorporare lo zucchero semolato e lavorare con le mani fino al completo assorbimento. Successivamente versare la farina bianca e la farina di nocciole incorporando molto bene, il tempo sufficiente per rendere il composto omogeneo; riporlo in frigorifero per circa 2-3 ore. Passato il tempo, dividere il composto in tre parti e su un banco stenderlo con il mattarello allo spessore di circa 2 cm. Con l'aiuto di un coppapasta del diametro di 2 centimetri formare tanti piccoli dischi. Modellare i dischi a forma di pallina, appoggiarli su delle teglie con carta forno e cuocere nel forno statico a 160°C per circa 10 minuti, il tempo necessario che prendano colore. Se invece avete il forno ventilato la temperatura idonea è di 130°C, resta invariato il tempo (10 minuti).

Baci di dama: assembliamo il dolce

Successivamente togliere dal forno e una volta fredde aiutandovi con un cucchiaio disporre sulla parte piatta del biscotto la crema pasticcera, la nutella oppure la marmellata. Infine ricoprire con un altro biscotto e i vostri baci di dama sono pronti per essere mangiati!

Se vi è piaciuta questa ricetta provate anche i biscotti alla vaniglia

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento